Artemia..una valida aggiunta?

April 5, 2017 | Davide Tangari

Buongiorno a tutti,oggi volevo trattare e dare uno spunto di riflessione per chi si sia interrogato sulla somministrazione di cibo vivo in acquario.

Ho acquistato a poco prezzo su internet uno “schiuditoio”,nello specifico questo:

Ne esistono di mille tipi diversi,a proprio gusto si potra’ optare per altri modelli senza problemi. Per i piu’ “impavidi” realizzare una versione a costo 0 sara’ molto facile usando una bottiglia tagliata capovolta.

Una volta scelto lo schiuditoio a voi piu’ congeniale non resta che attivarlo.
Si usa acqua salata come quella dell’acquario,magari quando organizzate il cambio d’acqua della vasca preparatene un po’ di pi├╣’ per dedicarla allo schiuditoio.

Ora faro’ riferimento a quello in foto ma il principio e’ uguale per tutti.

Riempite la camera con acqua salata e decidete se appenderlo esterno vasca o interno vasca,se la temperatura della stanza fosse troppo bassa il gancio in dotazione vi permette di appenderlo dentro e quindi la temperatura restera’ costante con quella della vasca.

Ricordate che una temperatura sotto i 20C mettera’ a rischio la schiusa delle cisti, a mio parere rimanere intorno ai 24/26C sara’ la┬ásoluzione migliore.

Esistono in commercio molte cisti di artemia di vario prezzo, la discriminante e’ la percentuale di schiusa ovviamente.

Mettete un mezzo cucchiaino da caffe’ nell’acqua salata e aprite leggermente il flusso dell’aria. Ho omesso prima che ovviamente il dispositivo va collegato ad un areatore per permettere una continua ossigenazione.

Regolate il flusso non esageratamente forte.

Ora non restera’ che attendere.

Passata 24/48 ore inizierete a vedere i risultati.

Le uova schiuse si depositeranno sul fondo e facendo attenzione noterete piccoli animaletti nuotare nell’acqua.

Sarebbe utile alimentare le giovani Artemie con del Phitoplankton, permettendogli di crescere e superare il 1/2 cm.

Quando decidete che e’ arrivato il momento di regalare ai vostri pinnuti una “merenda” un po’ speciale fermate il flusso dell’areatore.

Aiutatevi con una piccola luce puntata alla sommita’ dello schiuditoio.

Le artemie sono attratte dalla luce e attendendo 10/15 minuti vedrete che le giovani artemie si saranno concentrate nella zona superiore.

Usate una siringa per aspirare l’acqua e le relative artemie e spruzzatele poi in vasca.

Per mia esperienza personale vedrete i vostri pesci impazzire (di gioia ).

Rabboccate sempre l’acqua tolta.
Usare un sistema di piu’ camere vi permettera’ di avere una disponibilita’ continua di artemie.

Non resta che provare e sicuramente nota non di poco conto e’ che eliminerete l’inquinamento dell’acqua dovuto al mangime confezionato.

Buon esperimento ragazzi!

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca